Il mondo ad Anversa


10606135_689563044493428_6275218246518372680_n (1) 10940559_688589444590788_724250330097970872_n DSC01505-bewerkt DSC00830_edited-1-bewerkt-bewerkt-2   .

EN Belgium is a multicultural country, where you can find different stories, different ways of thinking and where you can realize the world is big and wonderful. We find this feature as a richness, not as a threat. The photos were taken in Antwerp. It is the second most populated city in Belgium, about half a million people. Multiculturalism is in this place’s DNA, because the city has always been a commercial and cultural hub in Europe; it still is Europe’s second most active port, after Rotterdam in the Netherlands. The central station is marvellous, it was opened in 1905 and is an architectural masterpiece: two neo-baroque faces, iron and glass chapel, marble stairs, gold and statues. The real show are the people passing by: women with hijab, the Muslim veil, women with the sari, India’s traditional dress, chassidi Jews with their black wool coats, stereotypical Scandinavians with blonde hair and blue eyes, Russian-speaking people and, obviously, people who speak an unintelligible Dutch. With a population from 170 different countries, Antwerp is the second most multicultural city in the world, right after Amsterdam.

IT Il Belgio è una nazione multiculturale, hai la possibilità di incontrare diverse storie, diversi modi di pensare e renderti conto che il mondo è grande e meraviglioso. La viviamo come una fonte di ricchezza, non come una minaccia. Sono foto scattate ad Anversa. È la seconda città più popolosa del Belgio, con più di un mezzo milione di abitanti. Il multiculturalismo è nel dna di questo posto, da sempre crocevia commerciale e culturale d’Europa; è ancora il secondo porto più trafficato d’Europa, dopo Rotterdam in Olanda. Poi la stazione centrale è meravigliosa, aperta nel 1905 è davvero un capolavoro architettonico: due facciate neo barocche, cupola in ferro e vetro, scalinate in marmo, oro e statue. E lo spettacolo sono le persone che passano: donne con l’hijab, donne con il sari, ebrei chassidici con i loro cappotti di lana nera, scandinavi che sembrano degli stereotipi con i loro capelli biondi e occhi azzurri, tizi che parlano russo e, ovviamente, gente che parla un olandese impenetrabile. Con una popolazione proveniente da 170 nazioni diverse, Anversa è la seconda città più multiculturale del mondo, subito dopo Amsterdam.

© Bia Stoicheci


 

Questo sito usa cookie  per offrirti la migliore esperienza possibile. Accetta l'uso o cambia le tue impostazioni dei cookie.