Shiny Steel Rabbit


EN Jeff Koons’s exhibition in Paris has attracted an incredible number of curious people at Beaubourg, with already more visitors than the successful Dali exhibition in 2013.
I am not a fan of his art and I much prefer his socially-oriented early works to his late creations but I did not make any good shot of it. The best one I got was in front of his famous 1986 shiny steel rabbit.
Its mirror-like qualities fascinated me because it absorbs the viewers into it and gives him/her no other choice than to live a moment of self-contemplation.
Among the pictures I took at the exhibition, that selfie was the best illustration of that phenomenon. An ode to Narcissus and a good representation of our time.

IT 
La mostra di Jeff Koons a Parigi ha attratto un gran numero di curiosi a Beaubourg, gia’ con numeri superiori alla pur riuscita mostra di Dali’ nel 2013.
Non sono una fan delle sue opere e preferisco di gran lunga i suoi primi lavori socialmente impegnati rispetto alle sue nuove creazioni, ma non ho fatto nessuna buona foto di queste. Il migliore scatto che ho fatto era di fronte al suo famoso coniglio di acciaio lucido del 1986.
Le sue qualita’ riflettenti mi hanno affascinato, perche’ assorbono gli spettatori e non danno loro altra scelta se non vivere un momento di introspezione.
Tra le foto che ho fatto alla mostra, questo selfie era la migliore dimostrazione del fenomeno. Un’ode a Narciso e un buon ritratto del nostro tempo.
© Safia Delta

Questo sito usa cookie  per offrirti la migliore esperienza possibile. Accetta l'uso o cambia le tue impostazioni dei cookie.